Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Ascessi e fistole anali - 08/12/17

[4-0595]  - Doi : 10.1016/S1634-7358(17)87104-7 
P. Godeberge a, b  : Ancien chef de clinique-assistant des Hôpitaux de Paris
a Chargé de cours, Université Paris-V, 12, rue de l'École-de-Médecine, 75006 Paris, France 
b Cabinet médical, 10, rue Jean-Richepin, 75116 Paris, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 3
Iconografia 10
Video 1
Altro 3

Riassunto

Ascesso e fistola anale sono due fasi di una stessa malattia che inizia con l'infezione di una ghiandola situata nel canale anale. Le fistole sono, il più delle volte, idiopatiche, anche se possono, a volte, rivelare una malattia di Crohn. Il tramite infetto è, il più delle volte, semplice e deve essere trattato mediante chirurgia in un tempo con l'esclusione di qualsiasi terapia antibiotica. La diagnosi è, prima di tutto, clinica: rigonfiamento doloroso vicino all'ano per gli ascessi e secrezione purulenta cronica per le fistole. In caso di ascesso, l'obiettivo è di consentire lo scarico del pus mediante drenaggio; in caso di fistola, l'obiettivo è di mettere a piatto il tramite infetto partendo dalla porta d'ingresso od orifizio primario; la sua identificazione è, a volte, difficile. I tramiti più complessi richiedono una diagnostica per immagini (risonanza magnetica [RM] o ecoendoscopia) per guidare la chirurgia e non ignorare ramificazioni annesse, fonti di recidiva. Le due principali complicanze dopo il trattamento sono la recidiva e l'incontinenza anale da sequele. Per limitare tale rischio, sono stati sviluppati dei trattamenti alternativi detti “di risparmio muscolare”, senza sezione del muscolo sfintere. Essi hanno in comune un minor rischio di incontinenza, ma un tasso di insuccessi più elevato (fino al 60% dei casi).

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Fistola anale, Ascesso, Setone, Chirurgia anale, Incontinenza anale, Fistola rettovaginale, Malattia di Crohn


Mappa


© 2017  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Ragadi e ulcere anali
  • A Pariente
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Malattie anorettali a trasmissione sessuale
  • A Pariente

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.