Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Blocchi nervosi del volto - 11/01/18

[36-326-L-10]  - Doi : 10.1016/S1283-0771(17)87833-6 
A. Theissen a , J.-P. Guerin a, A. Van Hove b, I. Rouquette-Vincenti a
a Département d'anesthésie réanimation, CH Princesse-Grace, 1, avenue Pasteur, 98000 Monaco 
b Service de chirurgie ORL et maxillo-faciale, CH Princesse-Grace, 1, avenue Pasteur, 98000 Monaco 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 12
Iconografia 23
Video 10
Altro 1

Riassunto

L'anestesia locoregionale del volto può essere realizzata mediante blocchi nervosi periferici per la maggior parte di facile accesso. È essenziale, per affrontare queste tecniche, conoscere l'innervazione sensoriale del volto, sotto la dipendenza quasi esclusiva del nervo trigemino e dei rami del plesso cervicale superficiale. L'esistenza di una rete vascolare molto densa nel volto comporta la selezione di anestetici locali a bassa tossicità quasi sempre associati ad adiuvanti. I blocchi del nervo trigemino superficiali (sovraorbitario, infraorbitario e mentoniero) e del nervo mascellare possono essere realizzati sotto guida ecografica. Così, la visualizzazione diretta dell'ago permette di evitare una puntura intraneurale o un'iniezione intravascolare. Si possono schematicamente distinguere due tipi di blocchi. I blocchi superficiali, di accesso molto facile, presentano un alto tasso di successo e un numero di incidenti molto modesto. Sono, inoltre, di apprendimento quasi immediato. I blocchi profondi (mascellare e mandibolare), con una procedura che può essere più complessa, non sono privi di rischi e hanno un più elevato tasso di insuccesso. Questi blocchi realizzati all'origine del nervo produrranno un'estensione massimale nel territorio del nervo interessato. Le indicazioni principali dei blocchi del volto sono la chirurgia riparativa ed estetica o la chirurgia oncologica. In chirurgia maxillofacciale, soprattutto maggiore, si utilizzano questi blocchi essenzialmente per l'analgesia postoperatoria. In alcuni pazienti, questi blocchi hanno un posto di elezione (soggetti anziani, insufficienti respiratori o fragili, ecc.), così come in chirurgia ambulatoriale. I blocchi del volto rappresentano anche, in urgenza, un'alternativa all'anestesia generale. Il principale interesse di questi blocchi è la qualità dell'analgesia intra- e, soprattutto, postoperatoria che procurano. Per estensione, delle tecniche di analgesia continua mediante catetere sono utilizzate da alcune equipe e le loro complicanze sono poco frequenti. Infine, l'accesso a queste tecniche di blocco del volto richiede imperativamente l'acquisizione di conoscenze anatomiche. I blocchi del volto meritano una più ampia diffusione in virtù del loro eccellente rapporto rischio/beneficio sia negli adulti che nei bambini.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Anestesia locoregionale, Blocchi del volto, Blocchi dei rami del trigemino, Blocco del nervo mandibolare, Blocco del nervo mascellare, Ecografia


Mappa


© 2018  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Blocco del plesso cervicale
  • J.-P. Guerin, A. Theissen, L. Ley-Ghiglione, I. Rouquette-Vincenti, F. Bonnet
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Blocchi e infiltrazioni della parete addominale e del perineo
  • A. Theissen, P. Niccolai, W. Sultan, M. Carles, M. Raucoules-Aime

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.