Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Trattamento chirurgico delle sequele della noma - 04/12/15

[45-558]  - Doi : 10.1016/S1769-6704(15)74034-9 
B. Pittet  : Spécialiste en chirurgie plastique, reconstructive et esthétique, chef de service, E. Rüegg : Spécialiste en chirurgie plastique, reconstructive et esthétique, chef de clinique, D. Baratti-Mayer : Docteur en médecine, docteur en médecine dentaire, responsable du projet Geneva Study group on Noma [GESNOMA], A. Jaquinet : Spécialiste en chirurgie maxillofaciale, médecin consultant
 Service de chirurgie plastique, reconstructive et esthétique, Hôpitaux universitaires de Genève, rue Gabrielle-Perret-Gentil 4, CH-1211 Genève, 14, Suisse 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 18
Iconografia 25
Video 0
Altro 1

Riassunto

La noma è un'infezione gangrenosa che può causare una grave deturpazione del viso. Colpisce quasi esclusivamente i bambini piccoli che vivono nei paesi in via di sviluppo con una mortalità elevata. Per i bambini che sopravvivono, le sequele sono spesso talmente mutilanti, da metterli ai limiti della società. I fattori di rischio sono noti (malnutrizione, malattie debilitanti), ma l'eziologia rimane parzialmente sconosciuta. Il reparto di chirurgia plastica e ricostruttiva degli Ospedali universitari di Ginevra (Svizzera) ha più di 30 anni di esperienza nella chirurgia delle sequele da noma. I pazienti con lesioni meno gravi sono operati direttamente nelle missioni chirurgiche, mentre quelli che richiedono una ricostruzione più complessa vengono trasferiti. Dopo aver descritto le peculiarità degli effetti della noma e le difficoltà incontrate nella gestione di questi pazienti, gli autori analizzano le principali tecniche chirurgiche utilizzate per la ricostruzione. I problemi riscontrati durante il follow-up a lungo termine di questi pazienti hanno contribuito all'evoluzione delle tecniche chirurgiche utilizzate: utilizzo di lembi liberi per la ricostruzione dei tessuti molli della guance, per diminuire il rischio elevato di recidiva di costrizione mandibolare (lembo muscolocutaneo di gran dentato), ricostruzione delle perdite di sostanza ossea attraverso lembi ossei vascolarizzati (lembo preformato di occipitale vascolarizzato) e preservazione dei siti donatori per nuove ricostruzioni alla fine della crescita, di solito nella ricostruzione nasale. La chirurgia delle sequele complesse richiede una buona conoscenza di chirurgia maxillofacciale e di microchirurgia. Se sono utilizzate tecniche chirurgiche inadeguate, ai risultati insufficienti si aggiungono delle mutilazioni, spesso inaccettabili, legate alla cicatrizzazione. Parallelamente a questa attività chirurgica, si è sviluppato un importante progetto di ricerca eziologica sulla noma, i cui principali risultati sono qui presentati.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Noma, Ricostruzione facciale, Microchirurgia, Lembo libero di gran dentato, Lembo preformato occipitale vascolarizzato, Costrizione orale


Mappa


© 2015  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Chirurgia riparativa delle labbra
  • B. Chaput, T. Meresse, G. de Bonnecaze, H. Eburdery, B. Vairel, A. Sadeler, J.-L. Grolleau
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Chirurgia della paralisi facciale e delle sue sequele
  • P. Guerreschi, D. Labbé

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.