Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Gestione iniziale dell'ipertensione arteriosa essenziale dell'adulto - 17/07/18

[2-0180]  - Doi : 10.1016/S1634-7358(18)91694-3 
C. Caucanas a , J. Blacher b
a Hôtel-Dieu, Centre de diagnostic et thérapeutique, 1, place du Parvis Notre-Dame, 75004 Paris, France 
b Unité Hypertension artérielle, prévention et thérapeutique cardiovasculaires, Centre de diagnostic et thérapeutique, Hôtel-Dieu, Université Paris-Descartes, AP-HP, 1, place du Parvis Notre-Dame, 75004 Paris, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 6
Iconografia 0
Video 0
Altro 1

Riassunto

L'ipertensione arteriosa (IA) essenziale dell'adulto è una delle patologie croniche più frequenti in Francia. L'importanza della sua diagnosi e della sua gestione, farmacologica e non farmacologica, precoci sono una questione di sanità pubblica, essendo più di 14 milioni i soggetti colpiti. In effetti, questa patologia cronica, a lungo silente, è responsabile di una morbimortalità importante a causa delle conseguenze a breve, a medio e a lungo termine sugli organi bersaglio. Le raccomandazioni della Haute Autorité de Santé (HAS) e della Società francese di ipertensione arteriosa (SFHTA), pubblicate nel settembre del 2016, sviluppano la gestione dell'IA all'interno della quale l'educazione terapeutica occupa un posto centrale. I principali siti colpiti, conseguenza di un'IA non trattata o mal curata, sono il sistema cardiocircolatorio, il cervello e gli occhi. Questi danni devono essere esaminati attraverso una valutazione minima iniziale raccomandata dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), che funge da riferimento per il follow-up successivo. Un'educazione appropriata, chiara e precisa deve essere fornita a ciascun paziente e riaffrontata durante le consultazioni di follow-up, al fine di ottimizzare l'aderenza terapeutica. Valori elevati di pressione arteriosa in consultazione medica devono essere interpretati con cautela, infatti, un'entità particolare, ma spesso incontrata, è l'effetto “camice bianco”, che sovrastima i valori di pressione in un ambiente medico, da cui deriva l'importanza di fare delle misurazioni nella vita quotidiana (automisurazione pressoria [AMP] e/o misurazione ambulatoriale della pressione arteriosa [MAPA]). Un'IA incontrollata o resistente, vale a dire i cui obiettivi di pressione arteriosa non sono raggiunti, nonostante le regole igienicodietetiche e una tripla terapia anti-IA ben controllata (che include almeno un diuretico tiazidico a dosi ottimali, un calcioantagonista e un bloccante del sistema renina-angiotensina [SRA]), deve essere opportunamente gestita in un ambiente specializzato. Infine, vi è il caso particolare dell'IA del soggetto anziano, le cui sfumature sono importanti da conoscere e padroneggiare per evitare danni iatrogeni in questi pazienti spesso fragili.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Ipertensione sanguigna, Farmaci antipertensivi, Misure non farmacologiche, Automisurazione della pressione sanguigna, Misurazione ambulatoriale della pressione sanguigna


Mappa


© 2018  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Aterosclerosi: burro sulle arterie?
  • B. Bauduceau, O. Dupuy, H. Mayaudon, L. Bordier, J. Margery, J.-P. Le Berre
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Insufficienza cardiaca acuta
  • A. Fayssoil, D. Annane

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.