Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Fistole arterovenose durali intracraniche - 31/07/18

[17-490-B-15]  - Doi : 10.1016/S1634-7072(18)91376-0 
E. Houdart , M.-A. Labeyrie, J.-P. Saint-Maurice, V. Civelli
 Service de neuroradiologie, Hôpital Lariboisière, 2, rue Ambroise-Paré, 75010, Paris, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 8
Iconografia 4
Video 0
Altro 1

Riassunto

Le fistole arterovenose durali intracraniche consistono in comunicazioni arterovenose localizzate nello spessore della dura madre del cranio, il più delle volte sulla parete di un seno venoso. Si tratta di lesioni che si sviluppano dal terzo decennio senza un vero e proprio fattore di rischio riconosciuto. Il loro spettro clinico è molto ampio: un acufene pulsatile, un'iniezione congiuntivale monolaterale, una crisi comiziale e un deficit neurologico centrale progressivo o brutale per emorragia sono le forme di rivelazione. La loro diagnosi può essere posta con una risonanza magnetica (RM) che comporti una sequenza “tempo di volo” in cui la fistola si manifesta con un ipersegnale delle arterie meningee e della vena drenante. L'angiografia cerebrale convenzionale è sempre necessaria per determinare il rischio neurologico a cui esse espongono. Le complicanze neurologiche centrali sono di natura emorragica o edematosa. In entrambi i casi, possono insorgere se la fistola si drena in parte o totalmente in una vena leptomeningea. Il rischio di emorragia intracranica è stimato tra il 3% e l'8% all'anno in presenza di un drenaggio venoso leptomeningeo. Il loro trattamento è endovascolare, nella maggior parte dei casi. Sono possibili due vie d'accesso: la via venosa, che consiste nell'occludere il seno portatore delle comunicazioni arterovenose mediante microcoils, e la via arteriosa, che consiste nell'occludere le comunicazioni con una colla. La guarigione angiografica è ottenuta nel 90% dei casi in un'unica sessione.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Fistola arterovenosa durale, Dura madre, Emorragia cerebrale, Acufene pulsatile, Embolizzazione, Trattamento endovascolare


Mappa


© 2018  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Aneurismi arteriosi intracranici
  • L. Thines
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Fistole arterovenose durali rachidee
  • Emmanuel Houdart, René Chapot, Jean-Jacques Merland, Hervé Boissonnet

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.