Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Allenamento fisico e riadattamento cardiaco - 07/01/20

[26-509-A-10]  - Doi : 10.1016/S1283-078X(19)43274-4 
M. Lamotte, PhD, Coordinateur, Assistant chargé d'exercice, Professeur invité, Faculty member a, b, c, d
a Service de kinésithérapie et cardiologie médicochirurgicale, Hôpital Erasme, 808, route de Lennik, 1070 Bruxelles, Belgique 
b Faculté des sciences de la motricité, Université Libre de Bruxelles, Bruxelles, Belgique 
c Haute École Provinciale du Hainaut Occidental (HEPHO), Tournai, Belgique 
d Université de Bern, Suisse 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 13
Iconografia 10
Video 0
Altro 1

Riassunto

Questo testo, aggiornato nel 2019, tratta le tre fasi classiche della riabilitazione cardiaca, concentrandosi principalmente sugli aspetti del riallenamento allo sforzo. La fase I della riabilitazione cardiaca si svolge in un centro ospedaliero e mira a un ritorno all'autonomia dei nostri pazienti. Utilizza tecniche di fisioterapia poco specifiche: fisioterapia respiratoria, aerosolterapia, mobilizzazione precoce e attiva e deambulazione. L'allenamento fisico è una parte fondamentale della riabilitazione cardiaca durante le fasi II e III. Gli effetti fisiologici ottenuti con questo allenamento influenzano in modo significativo la morbilità e la mortalità dei pazienti. Questi effetti fisiologici sono accompagnati da effetti psicologici favorevoli. Per ottenere questi risultati, l'allenamento deve soddisfare determinati criteri: basarsi sull'allenamento dinamico, essere regolare e calibrato (idealmente) mediante una prova da sforzo e rappresentare un volume e un'intensità di lavoro sufficienti. Il lavoro di rinforzo muscolare è complementare. Si tratta di una “sfida” particolarmente efficace e appassionante, che sta principalmente nelle mani di fisioterapisti e istruttori fisici. Questa sfida non può essere ottenuta con un altro agente terapeutico. La fase III mira a mantenere i benefici acquisiti in fase II e a integrare queste nozioni pratiche nella vita quotidiana dei pazienti.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Riabilitazione cardiaca, Coronaropatia, Insufficienza cardiaca, Allenamento dinamico, Rinforzo muscolare, Programmazione dell'allenamento


Mappa


© 2019  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Gestione respiratoria del soggetto con disabilità motoria cerebrale o pluridisabile
  • A. Jouve
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Riabilitazione del pavimento pelvico per i sintomi del basso tratto urinario
  • A. Bortolami

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.