Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Lesioni maligne del velo palatino - 13/01/20

[20-600-A-10]  - Doi : 10.1016/S1639-870X(19)43310-2 
L. Fath , J. Perruisseau-Carrier, P. Schultz
 Service d'oto-rhino-laryngologique et chirurgie cervico-faciale, Hôpitaux Universitaires de Strasbourg, CHU de Hautepierre, 1, avenue Molière, 67200 Strasbourg, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 19
Iconografia 11
Video 0
Altro 1

Riassunto

Il velo, vero e proprio setto muscolomucoso appartenente all'orofaringe, separa il rinofaringe dall'orofaringe in basso e indietro e dalla cavità orale in basso e in avanti. Le lesioni maligne del velo palatino sono dominate dai carcinomi malpighiani, il cui principale fattore di rischio è il consumo cronico di alcol e tabacco. Tuttavia, negli ultimi anni, è stato visto emergere un nuovo fattore di rischio: lo human papilloma virus (HPV). Le lesioni maligne del velo possono essere scoperte accidentalmente o rivelarsi tramite disfagia, dolore faringeo o adenopatia cervicale. La valutazione richiede un esame obiettivo di tutte le vie aerodigestive superiori (VADS), al fine di definire la localizzazione, la dimensione e la presenza di adenopatie e di ricercare una lesione sincrona. Una nasofibroscopia deve valutare il versante nasale del velo. Vengono eseguiti un'endoscopia in anestesia generale, una biopsia della lesione, una TC con contrasto dalla base del cranio al torace e un esame radiologico mediante risonanza magnetica (RM) per determinare lo stadio tumor-node-metastasis (TNM). Per le lesioni estese, può essere necessaria una tomografia a emissione di positroni associata a una TC (PET-TC) per escludere delle localizzazioni secondarie. Il trattamento deve tenere conto della grande linfofilia dei carcinomi epidermoidi orofaringei e della necessità di mantenere o ripristinare un velo funzionale. I tumori classificati T1 o T2 vengono prontamente trattati chirurgicamente. La perdita di sostanza viene ricostruita tramite lembi locali, regionali o liberi. È legittimo realizzare una radiochemioterapia per trattare le lesioni il cui asse maggiore è superiore a 4 cm, per le quali l'escissione con margini sani sarebbe troppo demolitiva per proporre una ricostruzione con risultati funzionali soddisfacenti.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Cancro, Carcinoma, Velo palatino, Trattamento chirurgico, Ricostruzione, Lembo libero, Human papilloma virus, Radioterapia, Chemioterapia, Curieterapia


Mappa


© 2020  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Cancro dell'orofaringe
  • A. Bozec, G. Poissonnet, C.S. Pierre, J. Santini, O. Dassonville
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Cancro dell'ipofaringe
  • A. Bozec, G. Poissonnet, J. Santini, O. Dassonville

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.