Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Colangite (ex cirrosi) biliare primitiva - 29/04/21

[4-0389]  - Doi : 10.1016/S1634-7358(21)45043-6 
A. Pariente  : Médecin des Hôpitaux retraité
 Calotis, 40240 Mauvezin d'Armagnac, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

pagine 8
Iconografia 4
Video 0
Altro 0

Riassunto

La colangite (ex cirrosi) biliare primitiva (CBP) è una malattia epatica cronica di causa sconosciuta, caratterizzata da un processo infiammatorio e autoimmune dei piccoli (< 100 μm) dotti biliari intraepatici, che evolve spontaneamente verso la loro distruzione e l'instaurazione di una fibrosi e, quindi, di una cirrosi in 10-20 anni. Colpisce principalmente (9 volte su 10) le donne sopra i 40 anni, con una prevalenza in Francia di circa 2/10 000. La patogenesi è sconosciuta. Essa causa una colestasi spesso a- o paucisintomatica. La diagnosi si basa sull'esistenza di colestasi, sull'esclusione ecografica di una causa ostruttiva e sulla rilevazione (90% dei casi) di anticorpi antimitocondri di tipo M2 nel siero. Molte malattie (principalmente autoimmuni) sono frequentemente associate. Il trattamento con acido ursodesossicolico (AUDC) riduce la colestasi, rallenta la progressione fibrosante e aumenta la sopravvivenza libera da trapianto, tanto più se la risposta biochimica è importante. La prognosi dipende sia dalla gravità della malattia al momento della diagnosi sia dalla risposta biochimica all'AUDC. Nei pazienti che rispondono in maniera insufficiente all'AUDC, l'aggiunta di fibrati o di acido obeticolico aumenta le possibilità di una risposta biochimica, senza che sia stata ancora dimostrata la riduzione del rischio di complicanze. Il trapianto è il trattamento di scelta per i casi complicati di insufficienza epatica.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Colangite biliare primitiva, Colestasi, Cirrosi, Autoimmunità, Anticorpi antimitocondri, Acido ursodesossicolico, Bezafibrato, Fenofibrato, Acido obeticolico, Trapianto di fegato


Mappa


© 2021  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.