Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Esame obiettivo e strumentale del paziente affetto da vertigini e/o da disturbi dell'equilibrio - 01/01/03

[20-199-A-10]
Michel Toupet : Docteur, ancien assistant des Universités, assistant des hôpitaux de Paris
Sylvie Imbaud-Genieys : Docteur, ancien interne des hôpitaux de Paris, ancien assistant spécialiste des hôpitaux de Paris
Centre d'explorations fonctionnelles oto-neurologiques, 10, rue Falguière, 75015 Paris  France
it

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

pagine 22
Iconografia 20
Video 0
Altro 0

Riassunto

In caso di vertigini o disturbo dell'equilibrio, l'esame del paziente inizia con un'anamnesi precisa, il cui scopo è orientare la diagnosi in base a quattro diverse ipotesi diagnostiche: vertigini di breve durata, posizionali, a ripetizione, tipo vertigine parossistica benigna; vertigini di qualche ora, a ripetizione, con segni cocleari associati, tipo l'idrope dell'orecchio; grande vertigine rotatoria di diversi giorni, tipo neurite vestibolare; disequilibri o instabilità.

L'anamnesi viene completata da un esame obiettivo vestibolare che conferma l'ipotesi diagnostica in circa tre quarti dei casi: nistagmo con vertigine posizionale che fa pensare a una vertigine parossistica posizionale benigna; segni clinici di un deficit vestibolare periferico armonico che evocano una neurite; segni clinici che indicano un interessamento centrale; esame normale.

In funzione dell'orientamento clinico vengono prescritti diversi esami complementari: esame videonistagmografico che comprende la prova calorica, studio video-oculografico e la verticale soggettiva; potenziali evocati otolitici sacculocollici; valutazione audiometrica completa con potenziali evocati uditivi; esami ematochimici e diagnostica per immagini, se necessario.

Tra questi esami strumentali, la prova calorica rimane sempre uno degli esami che contribuiscono in maniera più significativa alla diagnosi, in associazione con i test audiometrici.



Parole chiave : nistagmo, vertigini, videonistagmografia, video-oculografia, vertigine parossistica posizionale benigna, malattia di Ménière, neurite vestibolare, disequilibri

Mappa

it

© 2003  Elsevier SAS. Tutti i diritti riservati.

Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Sordità di percezione di origine genetica
  • F. Denoyelle, S. Marlin
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Eziologia delle vertigini
  • P. Perrin, D. Vibert, C. Van Nechel

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.