Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Vertigini e disturbi dell'udito nell'adulto - 01/01/01

[17-018-A-10]
Michel Toupet : Oto-rhino-laryngologiste, ancien assistant des hôpitaux de Paris
Martine Ohresser : Oto-rhino-laryngologiste, ancien assistant de la faculté de médecine de Paris
Brigitte Branchereau : Oto-rhino-laryngologiste, ancien attaché des Hôpitaux
Nicole Matha : Oto-rhino-laryngologiste, attachée des Hôpitaux
Alain L'Héritier : Oto-rhino-laryngologiste, ancien attaché de la Fondation Rothschild
Centre d'explorations fonctionnelles otoneurologiques, 10, rue Falguière, 75015 Paris  France
it

Article en cours de réactualisation

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

pagine 12
Iconografia 14
Video 0
Altro 0
Articolo archiviato , inizialmente pubblicato nel trattato EMC : Neurologia

Riassunto

L'anamnesi e l'esame clinico permettono di effettuare oltre l'80% delle diagnosi di vertigini, acufeni e sordità. Un'attenta anamnesi ricerca le circostanze dello scatenamento, la durata e i segni di accompagnamento cocleovestibolari e neurologici delle crisi vertiginose e dei disturbi dell'udito. Esami funzionali otoneurologici basati sulla videonistagmografia e nuove metodiche di posturografia completano oggi l'audiometria, arricchitasi inoltre dello studio sulle alte frequenze, dell'impedenziometria e dell'uso sempre più sistematico dei potenziali evocati uditivi del tronco cerebrale, a loro volta ulteriormente perfezionati dalla dinamica temporale.

La vertigine posturale parossistica benigna (VPPB) rappresenta il tipo di vertigine più frequente, la cui diagnosi viene sospettata già al momento dell'anamnesi, in base alle circostanze dello scatenamento posizionale, di carattere breve (sempre meno di 20 secondi). Il solo trattamento efficace è costituito da una manovra terapeutica. La malattia di Ménière associa una sordità unilaterale fluttuante e acufeni gravi, ad intense crisi vertiginose rotatorie, la cui durata va da alcuni minuti ad alcune ore. Il neurinoma del nervo acustico costituisce la diagnosi differenziale. Il trattamento è essenzialmente farmacologico. La nevrite vestibolare, come la paralisi facciale o la sordità improvvisa, corrisponde ad una neuropatia periferica del nervo vestibolare. La sintomatologia vertiginosa è simile a quella di un ictus ischemico bulbare o cerebellare. L'esame neurologico permette di fare una distinzione essenziale. La terapia farmacologica, che favorisce la compensazione vestibolare centrale, si associa ad una riabilitazione vestibolare intensa e precoce. Le malattie vestibolari centrali sono la conseguenza di affezioni degenerative delle vie vestibolari della fossa posteriore e di episodi ischemici. La riabilitazione vestibolare è sempre un complemento terapeutico utile.

Così, l'esame audiometrico deve comprendere, oltre all'audiometria tonale, un'impedenziometria che esplori l'orecchio medio, i potenziali evocati uditivi del tronco cerebrale che esplorino i primi circuiti della via uditiva, e l'audiometria vocale per il versante sociale dell'ipoacusia e il suo trattamento palliativo essenziale, la protesi acustica.



Parole chiave : vertigine, sordita, audiometria, Ménière, vertigine posturale, neurinoma dell'acustico

Mappa

it

© 2001  Elsevier SAS. Tutti i diritti riservati.

Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo seguente Articolo seguente
  • Aspetti genetici delle epilessie
  • G. Lesca

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.