Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Encefalopatie metaboliche e tossiche - 01/01/01

[17-162-C-15]
Frédéric Dubas : Professeur, chef de service
Christophe Verny : Interne
Service de neurologie A, centre hospitalier universitaire, 4, rue Larrey, 49033 Angers cedex 01 France

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 11
Iconografia 1
Video 0
Altro 0
Articolo archiviato , inizialmente pubblicato nel trattato EMC : Neurologia

Riassunto

Le encefalopatie metaboliche e tossiche occupano un vasto quadro nosologico. In questo capitolo non vengono prese in considerazione quelle legate all'alcol, o secondarie a un disturbo congenito del metabolismo, trattate in altri fascicoli. L'utilità di un'analisi d'insieme di questa patologia sta nel fatto che essa è frequente e spesso curabile.

È consuetudine riservare il termine «encefalopatia» alle patologie cerebrali diffuse, che si manifestano con disturbi neurologici non focali, e nella maggior parte dei casi, più specificatamente, con:

  • confusione mentale o disturbi del comportamento di tipo psichiatrico;
  • alterazioni dello stato di vigilanza, che vanno dall'obnubilamento fino al coma profondo;
  • mioclonie e attacchi epilettici.

Questa sintomatologia ha esordio acuto o subacuto. I segni clinici diffusi sono molto suggestivi di per sé, ma sono talvolta presenti segni focali. In questo contesto semeiologico, l'elettroencefalogramma ha un'importanza fondamentale, mostrando la presenza di anomalie diffuse. Porre la diagnosi eziologica può essere più o meno difficile: in presenza di un quadro patologico chiaro, la diagnosi può essere eseguita rapidamente con alcuni esami semplici e mirati. In assenza di un contesto patologico chiaro, è preferibile escludere innanzitutto l'ipotesi di una patologia cerebrale vascolare o tumorale mediante TC cerebrale, dopo di che si deve sistematicamente percorrere l'iter presentato in questo articolo. Infine, non è rara la comparsa di un disordine metabolico o di una intossicazione in un paziente affetto da un'altra patologia neurologica, per esempio delle alterazioni idroelettrolitiche in un demente. In questo caso, si può emettere diagnosi solo dopo correzione del disturbo.



Parole chiave : coma, confusione, epilessia, intossicazione, disturbi metabolici, diabete

Mappa



© 2001  Elsevier SAS. Tutti i diritti riservati.

Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.