Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Basi molecolari della malattia di Parkinson - 07/01/19

[17-001-A-45]  - Doi : 10.1016/S1634-7072(18)41584-X 
M.L. Monin a, b, S. Lesage a : Docteur ès sciences, A. Brice a, c  : Professeur des Universités, praticien hospitalier
a Inserm U 1127, CNRS UMR 7225, Sorbonne Université, UMR S 1127, Institut du cerveau et de la moelle épinière, 75013 Paris, France 
b Département de génétique, Hôpital Pitié-Salpêtrière, AP-HP, 47-83, boulevard de l'Hôpital, 75013 Paris, France 
c Université Pierre-et-Marie-Curie 6, CRICM UMR S975, 47, boulevard de l'Hôpital, 75013 Paris, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 10
Iconografia 2
Video 0
Altro 1

Riassunto

La malattia di Parkinson è la seconda malattia neurodegenerativa in ordine di frequenza, caratterizzata da una progressiva perdita di neuroni dopaminergici e da un accumulo di corpi di Lewy. Le forme familiari/genetiche della malattia rappresentano circa il 10% di tutti i casi. A tutt'oggi, più di venti geni coinvolti nelle forme familiari e sporadiche della malattia di Parkinson sono stati scoperti e consentono di comprendere meglio la fisiopatologia di questa malattia complessa. Le forme monogeniche hanno una frequenza altamente variabile, a seconda dell'età di esordio della malattia e dell'origine etnica delle popolazioni studiate. È, ormai, possibile analizzare routinariamente alcuni geni coinvolti, quando si sospetta una forma genetica, attraverso un'analisi di pannello genico. La penetranza di alcune mutazioni dipende dall'età e, talvolta, è incompleta. Alcuni geni sembrano svolgere un ruolo nell'emergere della malattia di Parkinson, come fattori genetici di suscettibilità per lo sviluppo della malattia.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Malattia di Parkinson, Genetica, Forme monogeniche, Trasmissione autosomica dominante, Trasmissione autosomica recessiva, Casi sporadici, Fattori di suscettibilità


Mappa


© 2018  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Genetica delle demenze degenerative
  • D. Wallon, G. Nicolas
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Genetica e malattie della sostanza bianca
  • P. Labauge

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.