Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Chirurgia della vena cava superiore - 27/08/10

[43-178]  - Doi : 10.1016/S1283-0801(10)57517-4 
C.-H. Marty-Ané : Professeur des Universités, praticien hospitalier, P. Alric : Professeur des Universités, praticien hospitalier, L. Canaud : Chef de clinique assistant, J.-P. Berthet  : Praticien hospitalier
Service de chirurgie thoracique et vasculaire, Hôpital Arnaud de Villeneuve, 371, avenue du Doyen-Gaston-Giraud, 34295 Montpellier cedex 5, France 

Indirizzo per la corrispondenza.

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 16
Iconografia 26
Video 0
Altro 1

Riassunto

La situazione anatomica mediastinica anteriore intra- ed extrapericardica della vena cava superiore e le conseguenze cliniche della sua ostruzione acuta o cronica sono in grado di imporre una strategia diagnostica e terapeutica particolare. La chirurgia della vena cava superiore viene realizzata principalmente nell'ambito di patologie neoplastiche primitive mediastiniche o broncopolmonari. In questo ambito, l'atto eseguito risponde quindi a un imperativo oncologico specifico dell'oncologia toracica e, nello stesso tempo, rispetta le regole di rivascolarizzazione volte ad assicurare la pervietà del bypass vascolare. A ciò bisogna aggiungere la presa in considerazione delle conseguenze specifiche del clampaggio della vena cava superiore (VCS), sistema a bassa pressione che assicura più del 30% del ritorno venoso alle cavità destre. Le lesioni benigne, come anche le lesioni neoplastiche primitive della vena cava superiore, sono all'origine di rare indicazioni chirurgiche. Parallelamente, si incontra sempre più frequentemente una patologia iatrogena legata all'utilizzazione della VCS e delle vene affluenti come accessi vascolari (via centrale, port-a-cath, catetere di stimolazione intracavitaria ecc.). Quando la chirurgia toracica viene eseguita a scopo terapeutico, l'exeresi in blocco della lesione impone una ricostruzione vascolare convenzionale che utilizza principalmente le tecniche di resezione e bypass. Al contrario, la chirurgia endovascolare è oggi largamente indicata nei trattamenti palliativi, permettendo di risolvere l'ostruzione della vena cava superiore realizzando un'angioplastica associata o meno all'applicazione di uno stent. L'indicazione preferenziale della terapia endovascolare è quindi la sindrome della vena cava superiore invalidante non risolta dalle terapie non chirurgiche (chemioterapia, radioterapia).

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Vena cava superiore, Cancro bronchiale, Tumore mediastinico, Sindrome della vena cava superiore, Resezione e bypass della vena cava superiore, Angioplastica venosa


Mappa


© 2010  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Trattamento delle sindromi compressive venose addominopelviche
  • Y. Alimi, O. Hartung
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Chirurgia dei linfedemi
  • M. Riquet, J. Assouad, C. Becker

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.