Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Rinofaringiti del bambino - 01/01/04

[20-510-A-10]
V. Couloigner : (Praticien hospitalier) 
T. Van Den Abbeele : (Chef de service)
Service d'otorhinolaryngologie pédiatrique du professeur T. Van Den Abbeele, Hôpital Robert Debré, université Paris 7, faculté Xavier Bichat, 48, boulevard Sérurier, 75935 Paris cedex 19 France

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 12
Iconografia 1
Video 0
Altro 0

Riassunto

La rinofaringite è un'infiammazione moderata delle vie aeree superiori di origine infettiva. Segni abituali che la caratterizzano sono l'ostruzione nasale, la rinorrea, lo starnuto, il dolore faringeo e la tosse. Il termine di rinofaringite è specificamente francese. Gli Autori anglosassoni parlano di raffreddore (common cold) o di upper respiratory tract infection (URI) per descrivere un'infiammazione acuta delle vie aeree superiori e di adenoidite cronica (chronic adenoiditis) per indicare un'infezione cronica delle vegetazioni adenoidee responsabile di rinorree febbrili iterative o di ostruzione delle vie aeree superiori. Le rinofaringiti acute non complicate sono di origine virale. La loro evoluzione spontanea è abitualmente rapida e non complicata. Non necessitano dunque né di prelievo batteriologico né di antibioticoterapia sistematica. In prima intenzione, richiedono esclusivamente un trattamento antalgico e antipiretico associato a lavaggi delle fosse nasali con soluzione fisiologica iso- o ipertonica. Le complicanze delle rinofaringiti sono infettive, rappresentate essenzialmente da otiti e sinusiti, e respiratorie ostruttive. Il carattere spesso iterativo delle rinofaringiti a partire dall'età di 6 mesi riflette un processo fisiologico di maturazione del sistema immunitario. In presenza di rinofaringiti frequenti e invalidanti i principali fattori di rischio da ricercare e, se possibile, eradicare sono il fumo passivo e la frequentazione di una collettività di bambini. L'adenoidectomia non è indicata in assenza di complicanze. Lo sviluppo di antivirali efficaci nella prevenzione e nel trattamento delle rinofaringiti è oggetto di intense ricerche cliniche e sperimentali.



Parole chiave : Rinofaringite, Bambino, Immunità, Asilo nido, Antivirali, Antibiotici, Adenoidectomia

Mappa



© 2004  Elsevier SAS. Tutti i diritti riservati.

Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • L'angina e le sue complicanze
  • V. Couloigner, M. Graber
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Parestesie faringee
  • Jean-Michel Klossek, Pierre-Jean Fourcroy

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.