Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Urgenze tiroidee - 28/03/07

[24-132-A-10]  - Doi : 10.1016/S1286-9341(07)46926-5 
C. Pichard de Malleray
Service de médecine nucléaire, Hôpital Cochin, 27, rue du Faubourg-Saint-Jacques, 75014 Paris, France 

Indirizzo per la corrispondenza.

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

pagine 8
Iconografia 1
Video 0
Altro 1
Articolo archiviato , inizialmente pubblicato nel trattato EMC : Urgenze e sostituito da un altro articolo più recente: cliccare qui per aprirlo

Riassunto

La crisi acuta tireotossica e il coma mixedematoso sono le complicanze più gravi delle malattie benigne della tiroide. Fortunatamente molto rare, queste complicanze mettono in gioco la prognosi vitale ma devono avere un'evoluzione favorevole in caso di trattamento rapido ed energico. L'encefalopatia di Hashimoto è una causa di emergenza meno conosciuta di consultazione in pronto soccorso... La crisi acuta tireotossica si presenta tipicamente dopo un evento intercorrente che aggrava un ipertiroidismo preesistente. Il quadro clinico è caratterizzato da febbre, tachiaritmia, confusione o delirio e infine diarrea e vomito. Una diagnosi precoce e un trattamento d'urgenza sono indispensabili per limitare la morbilità e la mortalità elevate di questa malattia. I principi del trattamento sono la diminuzione del tasso di ormoni tiroidei, il blocco del loro effetto periferico e la gestione globale in unità di terapia intensiva con trattamento dell'eventuale fattore scatenante. Tra gli ipertiroidismi gravi merita di essere sottolineata la forma particolare di paralisi periodica ipopotassiemica. Il coma mixedematoso è una complicanza rara, ma grave, dell'ipotiroidismo del soggetto anziano, spesso precipitato da una malattia intercorrente, dall'esposizione al freddo o dall'assunzione di farmaci. È caratterizzato da un netto deterioramento mentale, con estremo rallentamento generale dell'organismo che porta a bradipnea, bradicardia e ipotermia (caratteristica). La diagnosi è clinica e il trattamento deve essere intrapreso senza attendere i risultati degli esami tiroidei, trattamento sia sintomatico con riscaldamento progressivo e restrizione idrica, sia curativo con la somministrazione di alte dosi di ormoni tiroidei, per via endovenosa nella maggior parte dei casi, e anche di una terapia cortisonica sistematica. La ricerca e il trattamento di un fattore scatenante sono elementi essenziali per ridurre la forte mortalità associata a questa malattia. L'encefalopatia associata alla malattia di Hashimoto è stata descritta più di 30 anni fa e la sua frequenza è probabilmente sottostimata. La sua espressione clinica è estremamente polimorfa, potendo andare da una alterazione progressiva delle funzioni cognitive a convulsioni o pseudoaccidenti vascolari cerebrali. La diagnosi è basata sull'assenza di altre cause riscontrate ai disturbi neurologici, sulla presenza di un tasso elevato di anticorpi antitiroide e, infine, su una notevole corticosensibilità.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Crisi acuta tireotossica, Coma mixedematoso, Paralisi periodica ipopotassiemica, Encefalopatia di Hashimoto, Ipertiroidismo indotto dall'amiodarone


Mappa


© 2007  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo seguente Articolo seguente
  • Gesti di primo soccorso in urgenza
  • J.-M. Agostinucci, P. Bertrand

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.