Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Paralisi facciali periferiche - 20/11/13

[20-260-A-10]  - Doi : 10.1016/S1639-870X(13)66025-0 
A. Devèze a, b, A. Ambrun c, M. Gratacap c, P. Céruse c, C. Dubreuil c, S. Tringali c, d
a Service d'ORL et de chirurgie de la base du crâne, Hôpital Nord, AP-HM, Université Aix-Marseille, chemin des Bourrely, 13915 Marseille cedex, France 
b Laboratoire de biomécanique appliquée, UMR T24 IFSTTAR, Université Aix-Marseille, boulevard Pierre-Dramard, 13915 Marseille cedex, France 
c Service d'otologie et de chirurgie de la base du crâne, Centre hospitalier Lyon Sud, Hospices civils de Lyon, chemin du Grand-Revoyet, 69495 Pierre-Bénite cedex, France 
d Université de Lyon, Université Claude Bernard Lyon 1, Centre de recherches en neurosciences de Lyon, Inserm U1028, CNRS UMR5292, Centre hospitalier Le Vinatier, bâtiment 452, 95, boulevard Pinel, 69500 Bron, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 22
Iconografia 25
Video 0
Altro 4

Riassunto

Le paralisi facciali periferiche rappresentano una patologia relativamente frequente, spesso definita benigna a causa di un'evoluzione a volte spontaneamente favorevole. Tuttavia, alcune eziologie richiedono dei trattamenti eziologici specifici e il recupero totale è lungi dall'essere la regola, con delle sequele estetiche e delle conseguenze socioprofessionali che sono, a volte, gravi. Così, la gestione diagnostica, la valutazione prognostica e la condotta da tenere devono essere sistematizzate per ridurre i casi di risoluzione parziale. La gestione di una paralisi facciale richiede la conoscenza di un'anatomia complessa, delle particolarità fisiologiche di questo nervo misto e delle numerose eziologie che possono provocare una lesione facciale, dalle patologie locali, di diagnosi facile, alle malattie di sistema e alle cause infettive, che occorre saper ricercare. La difficoltà della gestione terapeutica risiede nella mancanza di studi randomizzati e controllati che potrebbero aiutare i terapisti a definire un atteggiamento chiaro e consensuale, dai trattamenti farmacologici fino alle indicazioni chirurgiche.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Paralisi facciale, Nervo faciale, Paralisi a frigore, Spasmo dell'emivolto, Riabilitazione


Mappa


© 2013  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Anatomia del nervo faciale
  • J. Barbut, F. Tankéré, I. Bernat
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Tumori del nervo faciale
  • J. Barbut, F. Tankéré

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.