Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario

Trattamento chirurgico della malattia di Crohn: principi di tattica e di tecnica operatorie - 01/01/06

[40-667]  - Doi : 10.1016/S1283-0798(06)46332-4 
E. Tiret a, , M. Karoui b
a Centre de chirurgie digestive, Hôpital Saint-Antoine, 184, rue du Faubourg-Saint-Antoine, 75571 Paris cedex 12, France 
b Service de chirurgie générale et digestive, Hôpital Henri-Mondor, 51, avenue du Maréchal-de-Lattre-de-Tassigny, 94010 Créteil, France 

Indirizzo per la corrispondenza.

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 10
Iconografia 6
Video 0
Altro 0
Articolo archiviato , inizialmente pubblicato nel trattato EMC : Tecniche Chirurgiche - Addominale

Riassunto

Il carattere cronico e recidivante della malattia di Crohn fa sì che almeno l'80% dei pazienti faccia ricorso prima o poi alla chirurgia. Questo rischio dipende dalla sede della malattia, più frequente nel tenue e meno a carico del colon-retto. Il chirurgo deve ricordare che l rischio di recidiva deve far prevalere il concetto del risparmio dell'intestino. La corticoterapia e la denutrizione sono fattori di rischio di morbilità post-operatoria. Le lesioni dell'intestino tenue vengono trattate con resezioni o con stritturoplastiche. Le indicazioni alla resezione sono le stenosi, le masse infiammatorie e le fistole sintomatiche dopo insuccesso del trattamento medico. La presenza di un ascesso rappresenta un'indicazione alla puntura e/o al drenaggio radio-guidato. L'intervento viene programmato dopo un breve intervallo in caso di persistenza dei sintomi relativi all'ostruzione o alla fistola spesso associata. Le indicazioni alle stritturoplastiche sono le lesioni diffuse con stenosi stadiate, le stenosi in pazienti già sottoposti a resezioni intestinali e le recidive precoci sotto forma di stenosi nell'anno che segue una resezione. Le lesioni colorettali vengono trattate a seconda della loro estensione con delle colectomie segmentarie, subtotali o totali con ileostomia. La coloproctectomia totale con anastomosi ileo-anale è controindicata nella malattia di Crohn. In urgenza l'indicazione principale alla colectomia è la presenza di colite grave resistente al trattamento medico o, più di rado, a una perforazione del colon o a una grave emorragia. Urgenze a parte, l'indicazione proviene principalmente dalle coliti refrattarie al trattamento medico, dalle lesioni stenosanti sintomatiche o dalle stenosi non oltrepassabili dall'endoscopio. Nelle malattie di Crohn con storia maggiore ai 15-20 anni, la presenza di un cancro può essere indicata dalla presenza di una stenosi breve. La presenza di displasia o di un tumore conclamato sono indicazioni formali all'intervento. Il ruolo delle stomie è ridotto.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Malattia di Crohn, Resezione intestinale, Colectomia, Stritturoplastica


Mappa


© 2006  Elsevier SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.