Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Antibiotici e rene - 17/12/07

[5-0180]  - Doi : 10.1016/S1634-7358(07)49252-X 
H. Izzedine , V. Launay-Vacher
Service de néphrologie, groupe hospitalier Pitié-Salpêtrière, 47-83, boulevard de l'Hôpital, 75651 Paris cedex 13, France 

Indirizzo per la corrispondenza.

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

pagine 5
Iconografia 1
Video 0
Altro 1

Riassunto

Numerosi antibiotici vengono eliminati per via renale. Non bisogna ignorare la presenza di una insufficienza renale prima di iniziare alcuni antibiotici. Il rischio di insufficienza renale è presente in molte situazioni patologiche (anziani, pazienti con insufficienza cardiaca, ipertesi, diabetici, cirrotici...). Spesso, la sola misura della creatinina plasmatica esprime male la reale funzionalità renale. In questi casi è meglio privilegiare la clearance della creatinina. La regolazione della posologia degli antibiotici in base alla funzione renale permette di evitare episodi di nefrotossicità, ma anche effetti secondari extrarenali. La tossicità renale degli antibiotici è ampiamente dominata da quella degli aminoglicosidi, che resta una delle prime cause di insufficienza renale acuta iatrogena. La prescrizione di un antibiotico, qualunque esso sia, in un paziente dializzato, trapiantato o con clearance della creatinina inferiore a 30 ml/min deve essere effettuata d'intesa con il medico specialista.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Antibiotici, Insufficienza renale, Tubulopatia, Nefrotossicità, Nefropatie da farmaci


Mappa


© 2007  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo seguente Articolo seguente
  • Antibioticoterapia nella donna incinta e durante l'allattamento
  • J. Delotte, V. Isnard, A. Bongain

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento.

Già abbonato a questo trattato ?

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.