Médecine

Paramédical

Autres domaines

Sommario Abbonarsi

Malattia di Parkinson e depressione - 29/03/19

[17-062-A-13]  - Doi : 10.1016/S1634-7072(19)42021-7 
C. Laurencin a, b, c , S. Thobois a, b, c
a Service de neurologie C, Centre expert Parkinson, Hospices civils de Lyon, Hôpital neurologique Pierre-Wertheimer, 69500 Bron, France 
b Faculté de médecine Lyon-Sud-Charles-Mérieux, Université Claude-Bernard Lyon 1, Lyon, France 
c Institut des sciences cognitives Marc-Jeannerod, CNRS, UMR 5229, Université de Lyon, Lyon, France 

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

pagine 13
Iconografia 0
Video 0
Altro 2

Riassunto

La depressione è un sintomo non motorio frequentemente riscontrato nella malattia di Parkinson (MP). Si stima che il 35% dei parkinsoniani abbia sintomi depressivi clinicamente significativi. Sebbene questi abbiano un impatto importante sulla qualità della vita dei pazienti, la depressione della MP resta, oggi, sottodiagnosticata. La fisiopatologia della depressione parkinsoniana è solo parzialmente compresa, ma sono chiamate in causa le modificazioni nel funzionamento dei sistemi dopaminergici, noradrenergici e serotoninergici osservate nella MP. La diagnosi di depressione può essere difficile da evidenziare nei parkinsoniani, poiché esistono sintomi comuni tra depressione e MP. Esistono punteggi clinici per aiutare a individuare e monitorare i sintomi depressivi. Quando viene formulata la diagnosi di depressione, deve essere instaurata una gestione adeguata. Il supporto psicologico è raccomandato in tutti i casi, se possibile con tecniche di terapia cognitivocomportamentali (CBT) o di psicoterapia dinamica. Può essere prescritto un trattamento farmacologico, che va dal semplice adattamento del trattamento antiparkinsoniano (tramite la sua azione sui segni motori, ma, anche, direttamente antidepressiva) all'aggiunta di un trattamento antidepressivo. La questione della scelta del trattamento antidepressivo non è basata su alcun consenso stabilito, a causa della mancanza di studi randomizzati sull'argomento. In tutti i casi, deve essere prestata particolare attenzione ai possibili effetti secondari e al rischio di interazioni farmacologiche in questi pazienti spesso fragili.

Il testo completo di questo articolo è disponibile in PDF.

Parole chiave : Depressione, Malattia di Parkinson, Segni non motori, Inibitori selettivi del reuptake della serotonina, Antidepressivi triciclici


Mappa


© 2019  Elsevier Masson SAS. Tutti i diritti riservati.
Aggiungere alla mia biblioteca Togliere dalla mia biblioteca Stampare
Esportazione

    Citazioni Export

  • File

  • Contenuto

Articolo precedente Articolo precedente
  • Trattamento chirurgico della malattia di Parkinson
  • V. Fraix, A. Castrioto, E. Moro, P. Krack
| Articolo seguente Articolo seguente
  • Paralisi sopranucleare progressiva (malattia di Steele-Richardson-Olszewski )
  • F. Dubas, J. Cassereau, P. Lejeune

Benvenuto su EM|consulte, il riferimento dei professionisti della salute.
L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

L'accesso al testo integrale di questo articolo richiede un abbonamento o un acquisto all'unità.

Già abbonato a questo trattato ?

;

Il mio account


Dichiarazione CNIL

EM-CONSULTE.COM è registrato presso la CNIL, dichiarazione n. 1286925.

Ai sensi della legge n. 78-17 del 6 gennaio 1978 sull'informatica, sui file e sulle libertà, Lei puo' esercitare i diritti di opposizione (art.26 della legge), di accesso (art.34 a 38 Legge), e di rettifica (art.36 della legge) per i dati che La riguardano. Lei puo' cosi chiedere che siano rettificati, compeltati, chiariti, aggiornati o cancellati i suoi dati personali inesati, incompleti, equivoci, obsoleti o la cui raccolta o di uso o di conservazione sono vietati.
Le informazioni relative ai visitatori del nostro sito, compresa la loro identità, sono confidenziali.
Il responsabile del sito si impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità applicabili in Francia e a non divulgare tali informazioni a terzi.